29 marzo 2012: Adriana Merenda, scrivere per i ragazzi PDF Stampa E-mail

C'è qualcosa che la conoscenza personale di questa autrice ci ha fatto comprendere e che va oltre le note sul suo sito www.adrianamerenda.it. Si tratta della passione per la scrittura a tutto tondo, dove la declinazione "per ragazzi" è solo un plus che identifica un ambito più impegnativo e articolato di altri generi letterari. Occorre infatti una caratura morale e una comprensione delle situazioni giovanili che solo una insegnante e mamma può dare, e che nel nostro caso si vanno a intrecciare a ingredienti rari quali l'ispirazione letteraria e la maestria di scrittrice. Questo abbiamo apprezzato nel pomeriggio dedicato al suo "Capriole sull'asfalto", che oltre ad essere stato frequentato da giovanissimi, ha visto la presenza di mamme e mamme-insegnanti in particolare. Persone che, come i ragazzi, vivono quotidianamente la scuola e sanno quale sia il peso del bullismo e della esclusione del diverso, il significato dell'esserne vittima, proprio i temi principali del libro. Ne è uscito esaltato uno dei ruoli che la biblioteca di Cles ha assunto, quello di luogo di incontro di persone e storie reali, che nessuna rete Internet può surrogare, come ha evidenziato l'assessore alla Cultura Roberto Luchini.

Ultimo aggiornamento Domenica 15 Aprile 2012 15:20
 
Joomla School Templates by Joomlashack